Parrocchialino dal 18 al 26 gennaio 2020

“Ci trattarono con gentilezza” – 18/26 gennaio 2020

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08, diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti” con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com , posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

 

2° Domenica del Tempo Ordinario

terza Domenica di Manifestazione

Preghiera universale:

1-Perché il fuoco dello Spirito in noi manifesti che siamo diventati figli di Dio,

2-Perché la mente e il cuore di ogni uomo siano grandi come il mondo,

3-Perché la sofferenza causata da ogni divisione sia sanata dalla “gentilezza”,

4-Perché la nostra parrocchia si specchi nella chiesa apostolica di Corinto,

sabato 18 gennaio, 16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 19 gennaio

SECONDO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’: ”Ci trattarono con gentilezza”

Luce: cercare e rendere manifesta la luce di Cristo (Atti 27, 20)

Testo Biblico: “Per parecchi giorni non si riuscì a vedere né il sole né le stelle, e la tempesta continuava sempre più forte. Ogni speranza di salvarci era ormai perduta per noi”.

Commento: Cristo è la nostra luce e la nostra guida. Quando i cristiani perdono di vista Cristo, crescono pieni di paura e divisi. E molte persone, lontane dalla Chiesa, non possono vedere la luce di Cristo, perché, con le nostre divisioni, noi la riflettiamo meno chiaramente. Nel cercare la luce di Cristo, ci avviciniamo gli uni agli altri, e la manifestiamo meglio, divenendo realmente segno di Cristo, Luce del mondo.

Preghiera: O Dio, la tua parola è luce ai nostri passi. Fa’ che, illuminati dalla tua parola, possiamo camminare sul tuo sentiero. Fa’ che le nostre chiese attendano la tua presenza che guida, consola e trasforma. Donaci di riconoscere quando oscuriamo agli altri la tua luce e la grazia necessaria per condividerla con gli altri. Te lo chiediamo nel nome del tuo Figlio, che chiama noi, suoi discepoli, ad essere luce nel mondo. Amen.

9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Maria Pia Lazzarini)

11.00 (s. Petronio): s. Messa

lunedì 20 gennaio

TERZO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’:”Ci trattarono con gentilezza”

Speranza: il discorso di Paolo (Atti 27, 22.34)

Testo Biblico: “Ora però vi raccomando di avere coraggio. Soltanto la nave andrà perduta: ma nessuno di noi morirà. […] Per questo vi prego di mangiare: dovete farlo, se volete mettervi in salvo. Nessuno di voi perderà neppure un capello”.

Commento Siamo spesso scoraggiati dalla lentezza nel progredire verso l’unità. Preghiamo per il dono dell’unità visibile tra i cristiani con fede costante, pazienza instancabile e speranza vigile, confidando nella provvidenza amorevole di Dio. L’unità è la preghiera di Dio per la Chiesa ed Egli ci accompagna in questo viaggio: non saremo perduti.

Preghiera O Dio di misericordia, ci rivolgiamo a te: istilla in noi il dono della speranza.

Fa’ che le nostre chiese desiderino l’unità per cui il tuo Figlio ha pregato. Te lo chiediamo per lui che vive e regna con te e con lo Spirito Santo nei secoli dei secoli. Amen.

15.00: s. Messa esequiale per Alfredo Africani

18.15 (c/o Suore): s. Messa

21.00: incontro parrocchiale

martedì 21, s. Agnese

QUARTO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’: ”Ci trattarono con gentilezza”

Fiducia: non aver paura, credere (Atti 27, 23-26)

Testo Biblico: “Questa notte, infatti, mi è apparso un angelo di quel Dio che io servo e al quale io appartengo. Egli mi ha detto: ‘Non temere, Paolo! Tu dovrai comparire davanti all’imperatore e Dio, nella sua bontà, ti dona anche la vita dei tuoi compagni di viaggio’. Perciò fatevi coraggio, amici! Ho fiducia in Dio: sono sicuro che accadrà come mi è stato detto. Andremo a finire su qualche isola”.

Commento: La speranza di Paolo si oppone alla paura e alla disperazione dei suoi compagni. In un mondo lacerato dall’angoscia, siamo chiamati ad essere testimoni di speranza, e a riporre la nostra fiducia nell’amorevole provvidenza di Dio. L’esperienza cristiana ci mostra che Dio scrive dritto sulle righe storte, e noi sappiamo che, oltre ogni previsione, non annegheremo né saremo perduti, giacché l’amore instancabile di Dio dura per sempre.

Preghiera: O Dio onnipotente, la nostra sofferenza ci conduce a versare lacrime e siamo paralizzati dalla paura quando sperimentiamo la malattia, l’angoscia, o la morte dei nostri cari. Insegnaci a fidarci di te. Fa’ che le chiese cui apparteniamo siano segno della tua cura provvidente. Rendici autentici discepoli del tuo Figlio, Che ci ha insegnato ad ascoltare

la tua parola e a servirci vicendevolmente. Te lo chiediamo, fiduciosi, nel nome di Gesù Cristo, tuo Figlio, per la potenza dello Spirito Santo. Amen.

18.15 (c/o Suore): s. Messa

mercoledì 22 gennaio

QUINTO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’: ”Ci trattarono con gentilezza”

Forza: spezzare il pane per il viaggio (Atti 27, 33-36)

Testo Biblico: “Nell’attesa che spuntasse il giorno, Paolo esortava tutti a prendere cibo. Diceva: ‘Da due settimane vivete sotto questo incubo senza mangiare. Per questo vi prego di mangiare: dovete farlo, se volete mettervi in salvo. Nessuno di voi perderà neppure un capello’. Dopo queste parole Paolo prese il pane, rese grazie a Dio davanti a tutti, lo spezzò e incominciò a mangiare. Tutti si sentirono incoraggiati e si misero a mangiare anche loro”.

Commento: L’atto di prendere il pane segna un cambio di atteggiamento, poiché i naufraghi passano dalla disperazione al coraggio. In modo simile, l’Eucaristia o la Cena del Signore, ci provvedono del cibo per affrontare il viaggio e ci orientano nuovamente a Dio. Attendiamo il giorno in cui tutti i cristiani potranno condividere la stessa Mensa della Cena del Signore.

Preghiera: O Dio, il tuo Figlio Gesù Cristo ha spezzato il Pane e condiviso il Calice con i suoi amici la vigilia della sua Passione. Fa’ che possiamo crescere insieme nella comunione, donaci la forza di instaurare relazioni di compassione, solidarietà e armonia.
Te lo chiediamo, per la potenza dello Spirito Santo, nel nome del tuo Figlio,
Che ha dato la sua vita perché noi potessimo vivere. Amen

18.15 (c/o Suore): s. Messa

giovedì 23 gennaio

SESTO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’:  ”Ci trattarono con gentilezza”

Ospitalità: accogliere con gentilezza (Atti 28, 1-2.7)

Testo Biblico: “Dopo essere scampati al pericolo, venimmo a sapere che quell’isola si chiamava Malta. I suoi abitanti ci trattarono con gentilezza: siccome si era messo a piovere e faceva freddo, essi ci radunarono tutti intorno a un gran fuoco che avevano acceso […]. Vicino a quel luogo, aveva i suoi possedimenti il governatore dell’isola, un certo Publio. Egli ci accolse e ci ospitò per tre giorni con grande cortesia”.

Commento: Dopo la tempesta, i gesti concreti di solidarietà degli isolani sono percepiti come una inusuale gentilezza; tale cordialità mostra la nostra comune umanità. Dimostrando amorevole accoglienza verso chi è deboli o privo di tutto, lasciamo che il nostro cuore batta all’unisono col cuore di Dio. Come cristiani siamo chiamati ad accostarci con fede e a raggiungere, con l’amore di Dio che abbraccia tutti, anche coloro che è difficile amare.

Preghiera: O Dio dell’orfano, della vedova e dello straniero, istilla nei nostri cuori un profondo senso di ospitalità. Apri i nostri occhi e i nostri cuori quando Tu ci chiedi di nutrirti, di vestirti e di visitarti. Fa’ che le nostre chiese si adoperino attivamente a porre fine alla fame, alla sete, alla solitudine, e a superare le barriere che impediscono di accogliere tutte le persone.

Te lo chiediamo nel nome del tuo Figlio, Gesù,

Che è presente nel più piccolo dei nostri fratelli e delle nostre sorelle. Amen.

20.00 (s. Petronio): s. Messa

20.30: cena carbonara

venerdì 24, s Francesco di Sales

SETTIMO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’:  ”Ci trattarono con gentilezza”

Conversione: cambiare la nostra mente e il nostro cuore (Atti 28, 3-6)

Testo Biblico: “Anche Paolo raccolse un fascio di rami per gettarlo nel fuoco; ma ecco che una vipera, a causa del calore, saltò fuori e si attaccò alla sua mano. La gente del luogo, come vide la vipera che pendeva dalla mano di Paolo, diceva fra sé: ‘Certamente questo uomo è un assassino: infatti si è salvato dal mare, ma ora la giustizia di Dio non lo lascia più vivere’. Ma Paolo, con un colpo, gettò la vipera nel fuoco e non ne ebbe alcun male. La gente invece si aspettava che la mano di Paolo si gonfiasse, oppure che Paolo cadesse a terra morto sul colpo. Aspettarono un bel po’, ma alla fine dovettero costatare che Paolo non aveva alcun male. Allora cambiarono parere e dicevano: ‘Questo uomo è un dio’”.

Commento: Lo straordinario episodio della vipera rende capaci gli isolani di vedere le cose in modo diverso. Nella nostra ricerca dell’unità è necessaria una conversione a Cristo, in cui le chiese imparino a non considerare l’altro come una minaccia; così la nostra percezione negativa degli altri svanirà e noi ci troveremo più vicini nel cammino verso l’unità.

Preghiera: O Dio onnipotente, ci rivolgiamo a te con cuore contrito; nella nostra sincera ricerca della tua verità purificaci dai nostri giudizi temerari sugli altri, e guida le chiese a crescere nella comunione. Aiutaci ad abbandonare i nostri timori così da poter comprendere meglio gli altri e gli stranieri che sono tra noi.

Te lo chiediamo nel nome dell’Unico Giusto, il tuo amato Figlio Gesù Cristo. Amen.

18.15 (c/o Suore): s. Messa

sabato 25 gennaio, Conversione di s. Paolo

OTTAVO GIORNO SETTIMANA PER L’UNITA’:  ”Ci trattarono con gentilezza”

Generosità: ricevere e dare (Atti 28, 8-10)

Testo Biblico: “Un giorno il padre di Publio si ammalò di dissenteria ed era a letto con febbre alta. Paolo andò a visitarlo: pregò, stese le mani su lui e lo guarì. Dopo questo fatto, anche gli altri abitanti dell’isola che erano ammalati, vennero da Paolo e furono guariti. I maltesi perciò ci trattarono con grandi onori, e al momento della nostra partenza ci diedero tutto quello che era necessario per il viaggio”.

Commento: Il racconto narra di persone che donano e ricevono. Come cristiani siamo chiamati a mostrare una particolare amabilità. Noi che siamo stati guariti dal Signore abbiamo la responsabilità di trasmettere agli altri ciò che abbiamo ricevuto.

Preghiera: O Dio datore di vita, ti ringraziamo per il dono del tuo amore, che ci conforta e ci rafforza. Ti preghiamo che le nostre chiese: possano ricevere i tuoi doni le une dalle altre. Donaci uno spirito di generosità verso tutti mentre camminiamo insieme verso l’unità dei cristiani. Te lo chiediamo nel nome del tuo Figlio Che regna con te e con lo Spirito Santo. Amen.

3° Domenica del Tempo Ordinario

sabato 25 gennaio

16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 26 gennaio

9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa (def. Carlo Panziera)

e Ss. Battesimi di Ginevra Di Maggio, Ginevra Neziraj e Désirée e Nicole La Barbera

14.00-19.00, chiesa di Bondanello:

lettura continua dei Vangeli di Matteo e di Giovanni

Per offrire la propria disponibilità: bibbia@upcm.it oppure tel. 051 632.1661

Parrocchialino dall’11 al 19 gennaio 2020

avvisi
dall’11 al 19 gennaio 2020

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08, diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”
con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com ,
posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

 

festa del BATTESIMO DEL SIGNORE
seconda Domenica di Manifestazione

Preghiera universale:

1-Perché la vita di ogni battezzato sia “pasquale” in ogni sua fibra,

2-Perché la singolare “giustizia” dei cristiani attiri i popoli al Signore,

3-Perché i politici facciano strada ai poveri senza farsi strada,

4-Perché stiamo gli uni accanto agli altri con semplicità, ma sinceramente,

sabato 11 gennaio
16.00 (s. Petronio): s. Messa e
pomeserata insieme con le famiglie dei fanciulli del 2011: film e pizza

Domenica 12 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

lunedì 13 gennaio, s. Ilario di Poitiers
18.15 (c/o Suore): s. Messa

martedì 14gennaio
18.15 (c/o Suore): s. Messa

mercoledì 15 gennaio
18.15 (c/o Suore): s. Messa

giovedì 16 gennaio
Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo
del Dialogo fra Cattolici ed Ebrei

Riscoprendo le comuni radici bibliche siamo chiamati a testimoniare nella fedeltà alla Parola di Dio l’obbedienza all’alleanza stabilita da Dio con i nostri padri e portata a compimento da Gesù.  Questa Giornata di fraternità con i “fratelli maggiori” ebrei deve anche portare a purificare la catechesi e la predicazione da ogni forma di inesattezza o superficialità nella presentazione del popolo ebraico, da ogni tentazione anche lontana di anti-semitismo o di minore amicizia nei confronti di quel popolo che continua ad essere carissimo a Dio, perché i doni di Dio sono senza pentimento.

20.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Aroldo)
20.45: incontro dei parrocchiani impegnati nella cena al dormitorio
venerdì 17 gennaio, s. Antonio abate
18.15 (c/o Suore): s. Messa (def. don Francesco

18-25 gennaio 2020
SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITà DEI CRISTIANI
Ci trattarono con gentilezza” (Atti 27, 18 – 28, 10)

Il materiale della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani del 2020 è stato preparato dalle chiese cristiane di Malta e Gozo. Il 10 febbraio, a Malta, molti cristiani celebrano la Festa del Naufragio dell’apostolo Paolo, rendendo grazie per l’arrivo della fede cristiana in quelle isole. La narrazione degli Atti degli Apostoli inizia con Paolo condotto prigioniero a Roma (Atti 27, 1ss). L’episodio ripropone il dramma dell’umanità di fronte alla terrificante potenza degli elementi della natura. I passeggeri della barca sono alla mercé del mare violento e della poderosa tempesta che infuria intorno a loro. Sono forze che li spingono verso approdi sconosciuti, e si sentono persi e senza speranza. Le 276 persone sulla barca si distinguono in gruppi: i soldati, i marinai e i prigionieri. Via via che la storia va avanti, sotto la pressione delle circostanze e nel timore per la propria vita, diffidenza e sospetto acuiscono le divisioni tra i differenti gruppi. Ma, inaspettatamente, Paolo si erge quale faro di pace nel tumulto. Egli sa che la sua vita non è in balìa di forze indifferenti al suo destino, ma, al contrario, è nelle mani di un Dio a cui egli appartiene e che adora (Atti 27, 23). Grazie alla sua fede, tutti sono incoraggiati e, seguendo l’esempio di Paolo, condividono insieme il pane confidando nelle sue parole e uniti da una nuova speranza. È questo il tema principale della pericope: la divina provvidenza.

La nave e tutto il suo prezioso carico andranno perduti, ma tutti avranno salva la vita: “Nessuno di voi perderà neppure un capello” (Atti 27, 34; cfr Luca 21, 18).

Nella nostra ricerca di unità abbandonarsi alla divina provvidenza implica la necessità di lasciar andare molte delle cose cui siamo profondamente attaccati. Ciò che sta a cuore a Dio è la salvezza di tutti. Dunque, persone diverse e in disaccordo tra loro, approdano insieme e “tutti arrivarono a terra sani e salvi” (Atti 27, 44). Imbarcati sulla stessa nave, essi arrivano alla stessa destinazione, dove l’ospitalità degli isolani, rivela l’unità del genere umano. Le 276 persone non sono più alla mercé di forze indifferenti, ma vengono abbracciate dall’amore e dalla provvidenza di Dio, resi concreti da queste persone che li trattano “con gentilezza” (Atti 28, 2). Infreddoliti e bagnati, possono ora scaldarsi e asciugarsi attorno al fuoco, ricevere ristoro, ed essere tenuti al riparo finché non possano riprendere il viaggio con sicurezza. Le persone che mostrarono gentilezza verso Paolo e i suoi compagni non conoscevano ancora Cristo, eppure è per la loro “inusuale gentilezza” che un gruppo di persone divise viene radunato in unità.

La nostra stessa unità di cristiani sarà svelata non soltanto attraverso l’ospitalità degli uni verso gli altri, ma anche mediante l’incontro amorevole con coloro che non condividono la nostra lingua, la nostra cultura e la nostra fede. Nei tempestosi viaggi e nei fortuiti incontri della vita, la volontà di Dio per la sua Chiesa e per tutta l’umanità raggiunge il suo compimento; come Paolo proclamerà a Roma, la salvezza di Dio è per tutti (Atti 28, 28).

sabato 18 gennaio – PRIMO GIORNO DELLA SETTIMANA PER L’UNITà

Riconciliazione: gettare il carico in mare (Atti 27, 18-19.21)

Testo biblico: “La tempesta continuava a sbatterci qua e là con violenza: perciò, il giorno dopo, si cominciò a gettare in mare il carico. Il terzo giorno, i marinai stessi scaricarono con le loro mani anche gli attrezzi della nave. […] Da molto tempo nessuno più mangiava. Allora Paolo si alzò in mezzo ai passeggeri e disse: ‘Amici, se mi davate ascolto e non partivamo da Creta, avremmo evitato questo pericolo e questo danno’”.

Commento: Noi cristiani di differenti chiese e tradizioni, abbiamo, purtroppo, accumulato lungo i secoli un pesante fardello di reciproca sfiducia, amarezza, sospetto, ma rendiamo grazie a Dio per la nascita e la crescita del Movimento ecumenico nel secolo scorso. Il nostro incontro con cristiani di altre tradizioni e la nostra comune preghiera per l’unità ci incoraggiano a cercare perdono, riconciliazione e accoglienza reciproci. Non dobbiamo permettere ai fardelli del passato di ostacolare il nostro percorso verso l’unità, è anzi volontà del Signore che noi li lasciamo andare per lasciare spazio a Lui.

Preghiera: O Dio del perdono, liberaci dalle dolorose memorie del passato,
che feriscono la nostra comune identità cristiana.
Guidaci verso la riconciliazione cosicché, per la potenza dello Spirito Santo, possiamo vincere l’odio con l’amore, la rabbia con la gentilezza, e il sospetto con la fiducia. Te lo chiediamo nel nome del tuo amato Figlio, nostro Fratello, Gesù. Amen.

2° Domenica del Tempo Ordinario
terza Domenica di Manifestazione

sabato 18gennaio, 16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica19 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

Parrocchialino dal 4 al 12 gennaio 2020

avvisi

dal 4 AL 12 gennaio 2020

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08,
diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”
con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com ,
posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

 

Annuncio del giorno della Pasqua

Fratelli carissimi, la gloria del Signore
si è manifestata e sempre si manifesterà
in mezzo a noi fino al suo ritorno.
Nei ritmi e nelle vicende del tempo
ricordiamo e viviamo i misteri della salvezza.
Centro di tutto l’anno liturgico
è il Triduo del Signore crocifisso, sepolto e risorto,
che culminerà nella domenica di Pasqua
il 12 aprile 2020.
In ogni domenica, Pasqua della settimana,
la santa Chiesa rende presente questo grande evento
nel quale Cristo ha vinto il peccato e la morte.

Dalla Pasqua scaturiscono tutti i giorni santi:
Le Ceneri, inizio della Quaresima,
il 26 febbraio 2020.
L’Ascensione del Signore, il 24 maggio 2020.
La Pentecoste, il 31 maggio 2020.
La prima domenica di Avvento, il 29 novembre 2020.

Anche nelle feste della santa Madre di Dio,
degli Apostoli, dei Santi
e nella commemorazione dei fedeli defunti,
la Chiesa pellegrina sulla terra
proclama la Pasqua del suo Signore.

A Cristo che era, che è e che viene,
Signore del tempo e della storia,
lode perenne nei secoli dei secoli. Amen.

Domenica di Natale

Preghiera universale:

1-Perché Dio sia “da sempre e per sempre”,

2-Perché ogni essere ed ogni creatura aneli ad innalzarsi verso la luce,

3-Perché dialogo e perdono siano le forze della pace,

4-Perché la fede di ogni cristiano si incarni nei luoghi della vita,

sabato 4 gennaio
16.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)

Domenica 5 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. madre Alessandra, deff. famm. Lodi, Taddia e Cocchi; def. Carlo Borgatti)
11.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)

 

EPIFANIA DEL SIGNORE

Preghiera universale:

1-Perché la Chiesa e ogni Chiesa si rivesta dell’attraente luce dell’unità,

2-Perché il cammino di ogni persona e popolo approdi in Dio,

3-Perché anche la più flebile speranza di pace possa brillare nell’oscurità,

4-Perché tutti noi proviamo grande gioia nel donarci a Dio e agli altri,

lunedì 6 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Carlo Borgatti)
11.00 (s. Petronio): s. Messa ed Esequie di Gianni Pola

martedì 7gennaio
18.15 (c/o Suore): s. Messa

mercoledì 8 gennaio
18.15 (c/o Suore): s. Messa

giovedì 9 gennaio
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Giuseppina e Vincenzo D’Avino)
venerdì 10 gennaio
18.15 (c/o Suore): s. Messa

 

festa del BATTESIMO DEL SIGNORE

sabato 11gennaio
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica12 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

 

PIANO FREDDO 

info dal don oppure dall’Unità Pastorale di Castel Maggiore

Segreteria: dal lunedì al venerdì, ore 9-12, 051.632.1661

oppure: mail emergenzafreddo@upcm.it

Parrocchialino dal 21 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020

volere bene a Gesù

volere bene a Funo

volere bene al custode di turno
(altrimenti tutto il resto non serve a molto)

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08, diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti”
con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com ,
posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

 

PIANO FREDDO (che è già un passo in avanti da “Emergenza-Freddo)
Chi è incuriosito/disponibile a collaborare al “Piano Freddo” che il comune di Bologna attua in sinergia anche con le parrocchie può informarsi dal don oppure chiedere all’Unità Pastorale di Castel Maggiore

Segreteria: dal lunedì al venerdì, ore 9-12, 051.632.1661

oppure: mail emergenzafreddo@upcm.it

Domenica di Avvento
La CARITAS DI ZONA raccoglie
PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE

Preghiera universale:

1-Perché la vita di ogni cristiano sia il luogo in cui si compie la parola di Dio,

2-Perché ognuno sia “giusto” di una giustizia sempre superiore alle attese,

3-Perché si sappia cogliere il valore di ogni persona, soprattutto di quelle in apparenza insignificanti,

4-Perché i parroci sappiano trovare un posto per ciascuno nella comunità,

sabato 21 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)
15.00-19.30: Ss. Confessioni a S. Andrea e a S. Bartolomeo

Domenica 22 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Carlo Borgatti)
11.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)
dalle 15.00 alle 18.00 possibilità di confessarsi
16.00-19.30: Ss. Confessioni a S. Bartolomeo e a Sabbiuno

lunedì 23 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.30-21.00: Ss. Confessioni,
dalle 20.30: Ss. Confessioni a s. Bartolomeo

martedì 24dicembre
9.30 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
10.00-12.00 (Gesù Povero): Ss. Confessioni
15.00-18.00 (s. Petronio): Ss. Confessioni
9.30–12.30: Ss. Confessioni a S. Andrea e S. Bartolomeo
16.00–19.30: Ss. Confessioni a S. Bartolomeo

NATALE DEL SIGNORE

martedì 24dicembre
23.00 (s. Petronio): s. Messa della notte
mercoledì 25 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa dell’aurora
11.00 (s. Petronio): s. Messa del giorno
giovedì 26 dicembre, s. Stefano protomartire
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa
venerdì 27 dicembre, s. Giovani apostolo ed evangelista, 18.15 (s. Petronio): s. Messa

Domenica fra l’Ottava di Natale
Festa della santa FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE

sabato 28 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)

Domenica 29 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa
lunedì 30 dicembre
18.15 (s. Petronio): s. Messa

solennità di MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO

martedì 31dicembre, 19.00 (s. Petronio): s. Messa

ore 20.30: Cenone per il Capodanno DI DISMENDGHE’

antipasti, lasagne, zampone con purè e lenticchie,
arrosto con insalata, dolce
a mezzanotte: spumante, panettone e frutta secca

quota: 20,00 euro
iscrizioni: entro s. Stefano, 26 dicembre
o ad esaurimento dei posti

mercoledì gennaio – 53° Giornata Mondiale della Pace

       LA PACE COME CAMMINO DI SPERANZA:
DIALOGO, RICONCILIAZIONE E CONVERSIONE ECOLOGICA

9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

giovedì 2 gennaio, Ss. Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno
18.15 (s. Petronio): s. Messa

venerdì 3 gennaio, Ss.mo Nome di Gesù
18.15 (s. Petronio): s. Messa

Domenica di Natale

sabato 4gennaio
16.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Ida e Armando)

Domenica5 gennaio
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

EPIFANIA DEL SIGNORE

9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa

Parrocchialino dal 14 al 24 dicembre 2019

fare tutto tutti assieme

dal 14 al 24 dicembre 2019

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08, diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti” con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com , posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

 

PIANO FREDDO (che è già un passo in avanti da “Emergenza-Freddo)

Chi è incuriosito/disponibile a collaborare al “Piano Freddo” che il comune di Bologna attua in sinergia anche con le parrocchie può informarsi all’Unità Pastorale di Castel Maggiore (segreteria 051.632.1661 lun-ven ore 9-12; mail emergenzafreddo@upcm.it) o chiedere al don

Domenica di Avvento

Avvento di Fraternità: raccolta diocesana per il “Piano Freddo”
La CARITAS DI ZONA raccoglie DETERSIVO PER LAVATRICE

Preghiera universale:

1-Perché la dimensione comunitaria della salvezza ci faccia comprendere lo stile messianico di Gesù,

2-Perché ogni uomo sappia perseverare sulla via del bene anche nel buio della notte,

3-Perché invece di condannare si rilevi ogni segno anche piccolo di bene,

4-Perché la parrocchia sia come la fontana del villaggio che tutti disseta,

sabato 14 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 15 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Carlo Borgatti)
11.00 (s. Petronio): s. Messa (deff. Paola Petri Valota e famm.ri)
17.00: Spettacolo natalizio dei bimbi della scuola materna don F. Pasti

lunedì 16 dicembre
18.15 (s. Petronio): s. Messa

 

Inizia la seconda parte dell’Avvento:
la preparazione specifica al Natale di Gesù.
NOVENA DI NATALE
alle 20.00 alla chiesetta,
meditando la Lettera apostolica del Papa
Admirabile Signum
sul significato e il valore del presepe.
(si può proporre di essere presenti
anche alla sola Liturgia della Parola?)

martedì 17dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.00-21.00: Ss. Confessioni, è disponibile anche don Riccardo Mongiorgi, parroco della UP di Castel Maggiore e Moderatore della nostra Zona pastorale
20.30, nella cappellina delle Suore: adorazione Eucaristica

mercoledì 18 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.00-21.00: Ss. Confessioni, è disponibile anche don Daniele Bertelli,
vice-parroco della UP di Castel Maggiore
giovedì 19 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.00-21.00: Ss. Confessioni, è disponibile anche don Paolo Marabini,
parroco della UP di Castel Maggiore
venerdì 20 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.00-21.00: Ss. Confessioni, è disponibile anche don Giuseppe Bastia,
parroco della parrocchia di Trebbo di Reno

Domenica di Avvento
La CARITAS DI ZONA raccoglie PRODOTTI PER L’IGIENE PERSONALE

 

sabato 21 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 22 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (def. Carlo Borgatti)
11.00 (s. Petronio): s. Messa
dalle 15.00 alle 18.00 possibilità di confessarsi

lunedì 23 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
20.30-21.00: Ss. Confessioni,

martedì 24dicembre
09.30 (Gesù Povero): s. Messa (Novena)
10.00-12.00 (Gesù Povero): Ss. Confessioni
15.00-18.00 (s. Petronio): Ss. Confessioni

 

Ss. Confessioni a Castel Maggiore:

venerdì 20 dicembre a Sabbiuno dalle ore 20
sabato 21 dicembre a S. Andrea e a S. Bartolomeo ore 15.00–19.30
domenica 22 dicembre a S. Bartolomeo e a Sabbiuno ore 16.00-19.30
lunedì 23 dicembre a S. Bartolomeo dalle ore 20.30
martedì 24 dicembre      ore 9.30–12.30 a S. Andrea e S. Bartolomeo

ore 16.00–19.30 a S. Bartolomeo

 

Raccolte a favore delle CARITAS parrocchiali

Si ricorda che nel Battistero c’è una colonnina per le offerte in denaro

 

mercoledì 1° Gennaio 2020 -ottava di Natale-
Maria Santissima Madre di Dio

martedì 31 dicembre

ore 19.00: s. Messa (prefestiva),

ore 20.30: Cenone per il Capodanno DI DISMENDGHE’

antipasti, lasagne, zampone con purè e lenticchie, arrosto con insalata, dolce a mezzanotte: spumante, panettone e frutta secca

quota: 20,00 euro
iscrizioni: entro s. Stefano, 26 dicembre o ad esaurimento dei posti

fare tutto tutti assieme

dal 7 al 15 dicembre 2019

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08, diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti” con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com , posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

PIANO FREDDO
(che è già un passo in avanti da “Emergenza-Freddo)

Chi è incuriosito/disponibile a collaborare al “Piano Freddo” che il comune di Bologna attua in sinergia anche con le parrocchie può informarsi all’Unità Pastorale di Castel Maggiore (segreteria 051.632.1661 lun-ven ore 9-12; mail emergenzafreddo@upcm.it) o chiedere al don

2° Domenica di Avvento
solennità dell’Immacolata Concezione della B. V. Maria

La CARITAS raccoglie TONNO

Preghiera universale:

1-Perché ogni cristiano faccia dell’essere amato da Dio senza condizioni, la propria forza,

2-Perché ogni uomo si impegni a schiacciare il male in sé e negli altri,

3-Perché, come ha detto il papa ricordando san Nicola, impariamo a non anteporre nulla alla carità verso chi è nel bisogno, ricercando in esso il volto di Dio che si è fatto uomo,

4-Perché padre Beppe continui ad annunciare e vivere il disegno d’amore della volontà di Dio per tutti i popoli, preghiamo

5-Perché la nostra parrocchia, come Maria, si interroghi sulle vie per le quali corrispondere al piano di Dio su di lei,

sabato 7 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 8 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Ave Saccardi, Antonio e Teresa Romanini, Tiziana Librera Conte; def. Enzo Fongoni)

11.00 (s. Petronio): s. Messa presieduta da p. BEPPE Meloni
      (def. Alessia Antigoni; deff. Gianfranco e Teresa)
e s. Battesimo di GIADA BOSI

lunedì 9 dicembre
18.15 (s. Petronio): s. Messa

martedì 10dicembre
18.15 (s. Petronio): s. Messa
20.30, nella cappellina delle Suore: adorazione Eucaristica

mercoledì 11 dicembre
18.15 (s. Petronio): s. Messa

giovedì 12 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Giuseppina e Vincenzo D’Avino)

venerdì 13 dicembre, s. Lucia
18.15 (s. Petronio): s. Messa

Domenica di Avvento

Avvento di Fraternità: raccolta diocesana per il “Piano Freddo”
La CARITAS DI ZONA raccoglie DETERSIVO PER LAVATRICE

sabato 14 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

19.30, Palafuno: Un piccolo grande Natale solidale

Serata di beneficienza per l’Hospice di Bentivoglio: cena alle ore 19.30  e concerto dei “Lato B – Nomadi Cover Band” alle 21.30

Prenotazioni entro domenica 8 dicembre 2019 al 327 1785818 / 051 861435
o al Bar dell’Orologio.

La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco con la collaborazione (al momento molto nominale) della nostra parrocchia; chi però volesse aiutare ad allestire la sala può trovarsi sabato 14 mattina al Palafuno con gli altri volontari.

Domenica 15 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa
11.00 (s. Petronio): s. Messa (def. Paola Petri Valota)
17.00: Spettacolo natalizio dei bimbi della scuola materna don F. Pasti

 

Raccolte a favore delle CARITAS parrocchiali

durante le messe dell’Avvento:

22 dicembre – IV di Avvento – PRODOTTI PER L’IGENE PERSONALE

Si ricorda che nel Battistero c’è una colonnina per le offerte in denaro

 

mercoledì 1° Gennaio 2020

-ottava di Natale-
Maria Santissima Madre di Dio

martedì 31 dicembre

ore 19.00:
s. Messa (prefestiva),

ore 20.30:
Cenone per il
Capodanno DI DISMENDGHé

antipasti,
lasagne,
zampone con purè e lenticchie,
arrosto con insalata,
dolce e frutta

a mezzanotte:
spumante, panettone e frutta secca

quota: 20,00 euro
iscrizioni:
entro s. Stefano, 26 dicembre o ad esaurimento dei posti

Parrocchialino dal 30 novembre all’8 dicembre 2019

siamo in pochi,
e quindi possiamo prenderci il lusso
(dal 30 novembre all’8 dicembre 2019)
di fare tutto tutti insieme

parrocchia: 051.86.15.05, 333.522.79.08,
diacono: 338.387.98.61;
mail: parrocchiadifuno@virgilio.it; news: https://newsparrocchiafuno.wordpress.com
scuola dell’infanzia paritaria don f. Pasti” con sezione Primavera: tel. 051.86.26.79,
mail: scuoladonpasti@gmail.com , posta certificata: pec@pec.scuoladonpastifuno.it

Casa Santa Chiara ringrazia tanto per la giornata trascorsa noi Domenica 17 novembre.

Non sono solo formalità.

Per tutto il tempo il responsabile ha ringraziato perché tutti si sono sentiti accolti “molto più dell’anno scorso”.

La presenza delle famiglie e il servizio dei ragazzi (del 2007) hanno fatto la differenza!

E di questo la parrocchia ringraziare proprio loro in particolare.

PIANO FREDDO
(che è già un passo in avanti da “Emergenza-Freddo)


Chi è incuriosito/disponibile a collaborare al “Piano Freddo”, che il comune di Bologna attua in sinergia anche con le parrocchie, può informarsi all’Unità Pastorale di Castel Maggiore (segreteria: 051.632.1661 lun-ven ore 9-12; mail: emergenzafreddo@upcm.it) o chiedere al don.

  Domenica dell’Anno liturgico e di Avvento

Buon Anno nel Signore!

La CARITAS raccoglie OLIO DI OLIVA

Preghiera universale:

1-perché il nostro cammino nel mondo e nella storia sia sicuro, sereno e deciso,

2-perché ogni uomo sia sorretto dalla certezza che il benè è più forte!,

3-perché gli scettici credano, i disillusi sperino, gli apatici amino,

4-perché la nostra carovana si arricchisca di persona generose e simpatiche,

sabato 30 novembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenicadicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa

11.00 (s. Petronio): s. Messa (def. Luigi Gamberini)

lunedì 2 dicembre, s. Bibiana
18.15 (s. Petronio): s. Messa

martedì 3dicembre, s. Francesco Saverio
18.15 (s. Petronio): s. Messa

mercoledì 4 dicembre, s. Giovanni Damasceno
18.15 (s. Petronio): s. Messa

giovedì 5 dicembre
20.00 (Gesù Povero): s. Messa

 

venerdì 6 dicembre,
san Nicola di Bari, compatrono della parrocchia di Funo:

ore 19.00: s. Messa presieduta da mons. Giovanni Silvagni, Vicario Generale della Diocesi
ore 20.00: polentata di san Nicola
polenta al ragù o funghi (per i bimbi: pasta al ragù) con pezzo di salsiccia, dolce
(il vino è sempre meglio portarselo di proprio gusto da casa, ma ci sarà)

quota politica ecclesiale: (*) 5,00 euro a testa

iscrizioni entro Domenica 1° dicembre

(*) è un’occasione perché “chi simpatizza per la parrocchia” si conosca: come vedete non ci sono tra noi né fenomeni né super-cristiani, ma solo persone per le quali le parole “Gesù”, “Funo” e “parrocchia” un po’ di significato ce l’hanno.

Che san Nicola-Babbo Natale ci regali gli uni agli altri!

 

Mercatino Caritas di Sant’Andrea
sabato 30 novembre e Domenica 1° dicembre,
presso i locali della parrocchia di s. Andrea
in via Chiesa 78 a Castel Maggiore
dalle 9.30 alle 18.00 orario continuato (il 30 novembre, fino alle 19.00)

2° Domenica di Avvento
solennità dell’Immacolata Concezione della B. V. MAria

La CARITAS raccoglie TONNO

 

sabato 7 dicembre
16.00 (s. Petronio): s. Messa

Domenica 8 dicembre
9.00 (Gesù Povero): s. Messa (deff. Ave Saccardi, Antonio e Teresa Romanini, Tiziana Librera Conte)

11.00 (s. Petronio): s. Messa presieduta da p. BEPPE Meloni
(def. Alessia Antigoni) e s. Battesimo di GIADA BOSI

 

Raccolte a favore delle CARITAS parrocchiali

durante le messe dell’Avvento:

15 dicembre – III di Avvento – DETERSIVO PER LAVATRICE

22 dicembre – IV di Avvento – PRODOTTI PER L’IGENE PERSONALE

Si ricorda che nel Battistero c’è una colonnina per le offerte in denaro

 

mercoledì 1° Gennaio 2020

-ottava di Natale-
Maria Santissima Madre di Dio

martedì 31 dicembre:
ore 19.00: s. Messa (prefestiva),

ore 20.30: Cenone per il Capodanno DI DISMENDGHé
antipasti, lasagne, zampone con purè e lenticchie,

arrosto con insalata, dolce e frutta

a mezzanotte: spumante, panettone e frutta secca

quota: 20,00 euro
iscrizioni: entro s. Stefano, 26 dicembre o ad esaurimento dei posti